D3a - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - Guida degli insegnamenti (Syllabus)

Programma

Nuova ricerca Nuova ricerca    Stampa scheda Stampa scheda

VITICOLTURA GENERALE
ORIANA SILVESTRONI

Sede Agraria
A.A. A.A. 2016-2017
Crediti 6
Ore 54
Periodo 1^ semestre
Lingua ITA
Codice U-gov STA - VE W000214

Prerequisiti

Risultano propedeutiche a questo corso le conoscenze di base di biologia generale, botanica, genetica, agronomia e arboricoltura.



Modalità di svolgimento del corso

Il metodo didattico si avvale di lezioni frontali supportate da diapositive in formato digitale (4 CFU), fornite in copia agli studenti, e di esercitazioni in aula, laboratorio e vigneto (2 CFU). Il corso è impartito anche in modalità e-learning utilizzando la piattaforma Moodle. All’interno di tale piattaforma sono disponibili: a) il materiale didattico strutturato in unità di apprendimento; b) i test di autovalutazione ed i relativi risultati; c) le informazioni e prenotazioni per le visite didattiche.



Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione. L’insegnamento permette agli studenti di acquisire conoscenze sulla viticoltura attuale, sulla morfologia e biologia della vite e sull’impianto e gestione del vigneto in un’ottica di sostenibilità ambientale ed economica e di adattamento all’attuale contesto climatico.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione. L’insegnamento si pone come principale obiettivo didattico lo sviluppo nello studente della capacità di progettare nuovi vigneti attraverso la scelta di genotipi, forme di allevamento e potatura e di gestire le principali operazioni colturali nel rispetto dell’ambiente e della salute degli operatori.

Competenze trasversali: a) autonomia di giudizio: ottenere le informazioni necessarie per impiantare e gestire vigneti; b) trasferire in modo chiaro ed esauriente informazioni, idee, problemi e relative soluzioni tecniche a interlocutori, specialisti e non, coinvolti nella filiera vitivinicola (enologi, viticoltori, amministratori, giornalisti, sommelier, ecc.).



Programma
  1. Presentazione del corso. La famiglia delle Vitacee, il genere Vitis, la rilevanza di Vitis vinifera. Tratti salienti della viticoltura in Italia. Morfologia biologia e fenologia della vite: struttura permanente e organi effimeri; le gemme e il sistema germoglio (foglie, infiorescenze e fiori, viticci, ecc.). Introduzione all’ampelografia e al riconoscimento varietale: descrittori del giovane germoglio, delle giovani foglie, delle foglie adulte e degli acini. Esercitazioni sul “Registro nazionale delle varietà di vite” (1 CFU).
  2. I portinnesti delle vite: criteri di scelta e caratteristiche dei principali genotipi impiegati in Italia. Interpretazione delle analisi del suolo ai fini della concimazione di fondo in vigneti con diversa destinazione produttiva. La progettazione e l’impianto del vigneto: scelta del sito, del materiale vegetale e dei tempi e metodi di messa a dimora. Cura alle giovani viti. Scelta dei materiali da impiegare per le strutture portanti e dei tempi e metodi di messa in opera. Esercitazioni pratiche in vigneto (1 CFU).
  3. La potatura di allevamento della vite (scopi, epoche e modalità di intervento). Scopi della potatura di produzione. Potatura lunga e modalità di intervento (raccorciamento dei tralci, inclinazione e piegatura dei capi a frutto). Potatura corta e fertilità di posizione. Carica di gemme e altri fattori di regolazione della produzione. Esercitazioni pratiche in vigneto: potatura delle viti (1 CFU).
  4.  Rapporti tra sistemi di allevamento della vite e potatura invernale. Criteri di scelta dei sistemi di allevamento e delle distanze di impianto in rapporto all’ambiente, ai vitigni e al livello di meccanizzazione. I principali sistemi di allevamento e di potatura della vite e gli interventi necessari alla loro gestione (alberello, cordone libero, GDC, Guyot, capovolto, cordone speronato, sylvoz, Casarsa, tendone e pergole) (2 CFU).
  5. Formazione, sviluppo e crescita del germoglio ed evoluzione delle riserve di carboidrati e di azoto. Formazione delle gemme a frutto, fioritura, impollinazione e allegagione. Fattori che influenzano l’allegagione. La crescita e la maturazione dell’acino e i fattori che le influenzano. Evoluzione stagionale della maturazione dell’acino: campionamento degli acini in vigneto, indici di maturazione e scelta della data di vendemmia. (1 CFU).

 



Modalità di svolgimento dell'esame

Metodi di valutazione dell’apprendimento

La verifica finale consiste in un colloquio orale. Sono previste prove facoltative di auto-valutazione in itinere, attraverso test e questionari pubblicati sulla piattaforma Moodle, il cui scopo è di fornire allo studente una indicazione sulla progressione del suo grado di preparazione.

Criteri di valutazione dell’apprendimento

Lo studente, nel corso della prova orale, dovrà dimostrare: a) conoscenza generale del comparto vitivinicolo; b) conoscenza generale dei genotipi impiegati in viticoltura; c) conoscenza della morfologia degli organi della vite e dei principali aspetti biologici; d) conoscenza delle tecniche colturali del vigneto (concimazione di fondo, impianto del vigneto, potatura di allevamento e di produzione, sistemi di allevamento e loro gestione in verde, ecc.). Per superare la prova orale, lo studente dovrà dimostrare di possedere una complessiva conoscenza dei contenuti, esposti in maniera corretta e con una terminologia tecnica adeguata, e di essere in grado di affrontare ragionamenti deduttivi che gli consentano di realizzare opportuni collegamenti all’interno della materia di cui deve avere acquisito una sufficiente padronanza.

Criteri di misurazione dell’apprendimento

Attribuzione del voto finale in trentesimi.

Criteri di attribuzione del voto finale

La prova orale sarà articolata su tre quesiti principali, ognuno dei quali sarà valuto con un punteggio variabile fra 0 e 10 punti. La lode verrà attribuita agli studenti che, avendo conseguito la valutazione massima, abbiano dimostrato la completa padronanza della materia.



Testi consigliati

Palliotti, Poni, Silvestroni, 2015: La nuova viticoltura, Edagricole, Bologna - Codice ISBN-978-88-506-5453-6.

Autori vari, 2004: Viticoltura ed enologia biologica, Edagricole, Bologna - Codice ISBN88-506-4966-5.

Sansavini, Costa, Gucci, Inglese, Ramina, Xiloyannis, 2012: Arboricoltura Generale, Patron Editore, Bologna p.536, ISBN 978-88-555-3189-4.

Coombe, Dry, 2004: Viticulture Volume 1– Resources – 2nd Edition, Winetitles, Australia, Codice ISBN 0975685007 Winkler, Cook, Kliewer, Lider, 1974: General viticulture. University of California Press, Berkley.

Autori vari, 2005: Manuale di viticoltura, Edagricole, Bologna - Codice ISBN-88-5064981-9

 

Ricevimento studenti

Mercoledì ore 8.15-10.15.

 

 



Corsi di laurea
  • C.L.T. - Scienze e Tecnologie Agrarie Curriculum VITICOLTURA ED ENOLOGIA (STA - VE)




Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427